Per liberi professionisti e agenzie che forniscono servizi per i social media, avere una proposta pronta per il cliente dovrebbe essere un elemento fondamentale nell’ambito del proprio flusso di lavoro.

Passeremo in rassegna i componenti indispensabili di una proposta per social media, supportando la nostra analisi con suggerimenti di persone che scrivono proposte quotidianamente. Al termine di questo articolo, sarai in grado di scrivere la tua proposta o di personalizzare un modello esistente.

Usa Sprout Social per personalizzare il tuo pitch

Proprio come la ricerca di parole chiave per la SEO (Search Engine Optimization, Ottimizzazione per i motori di ricerca), la funzionalità Advanced Listening di Sprout aiuta a entrare nella social conversation in maniera analoga.

Ottieni preziose informazioni sul settore e persino sui concorrenti dei potenziali clienti per essere in grado di fare riferimento a dati concreti nella tua proposta.

Usufruisci di una prova gratuita di Sprout Social per scoprire oggi stesso ulteriori dettagli sui vantaggi offerti dalla nostra piattaforma.

Cos’è una proposta per social media?

Una proposta per social media è un documento che illustra come le tue capacità e la tua preparazione offriranno vantaggi a potenziali clienti. Formalizza le tue idee per il cliente. Non è un contratto (ma potrebbe comunque esserlo se lo desideri).

Prima di redigere una proposta di strategia per social media, è importante consultare il potenziale cliente e comprendere le sue esigenze e i suoi obiettivi.

Dopo aver capito di cosa ha bisogno il cliente, puoi iniziare a redigere la tua proposta delineando come puoi aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi e i suoi traguardi.

Per iniziare rapidamente, utilizza il nostro modello gratuito di proposta per social media: è sufficiente fare clic su “File”, quindi su “Crea una copia” per modificare la tua versione!

Cos’è un esempio di una proposta per social media?

Analizziamo un caso ipotetico: diciamo che desideri modificare l’aspetto della tua cucina. Ti sei fatto un’idea di ciò che stai cercando, ma non hai le conoscenze per realizzare la cucina dei tuoi sogni. Il passo successivo più logico è rivolgerti a un progettista d’interni, e se svolgi le dovute verifiche, troverai un po’ di persone con l’esperienza da te richiesta. Chiederai delle proposte e dopo aver esaminato quelle che ti sono state consegnate prenderai una decisione.

La parte più difficile nella stesura di una proposta è la necessità di persuadere il cliente delle tue capacità senza delineare ogni singolo passaggio.

Un interior designer non ti invierà tre diversi progetti di cucina, completi di materiali campione nella sua proposta. Nulla infatti potrebbe impedirti di prendere uno di questi progetti e realizzarlo personalmente. Il progettista, invece, dovrà dimostrare di conoscere bene il settore e di comprendere le tue esigenze. Basandoti sui loro consigli e book di progetto, sarai in grado di prendere una decisione informata in merito al progettista al quale affidare l’incarico.

Dove si inquadra una proposta per social media nel tuo flusso di lavoro?

La proposta fa parte del tuo processo vendite.

Vantage Point Performance e la Sales Management Association hanno riscontrato che aziende con un processo vendite definito in maniera chiara registrano una crescita dei ricavi del 18% in più rispetto a quelle prive di tale processo.

Cos’è un processo vendite definito in maniera chiara? È un processo costituito da fasi quali “Ricerca di nuovi clienti” e “Acquisizione di clienti”. È paragonabile a una piramide, a un diagramma di flusso o persino a un cerchio. Di seguito sono riportati tre esempi di processi di vendita.

Il numero delle fasi varia da azienda ad azienda. L’aspetto più importante in questo caso è che ciascuna fase abbia azioni e metriche definite in maniera chiara, pertinenti ai tuoi obiettivi.

Ad esempio, la tua fase “Conversione” potrebbe comprendere:

  • Stesura della proposta
  • Invio della proposta
  • Valutazione della proposta da parte del cliente e invio di domande al riguardo
  • Risposta alle domande da parte tua e/o revisione della proposta
  • Accettazione della proposta da parte del cliente
  • Invio del contratto
  • Sottoscrizione del contratto da parte del cliente

Disporre di un processo vendite definito in maniera chiara ti fa apparire non solo più professionale ma ti aiuta anche a gestire il tuo flusso di lavoro.

Se hai difficoltà a realizzare un processo efficace, dai uno sguardo al nostro Partner Agency Program. In qualità di membro, avrai accesso a strumenti, materiale di supporto alle vendite e risorse per ottimizzare il tuo processo, acquisire nuovi clienti e dimostrare il SROI (Social Return on Investment) ai tuoi clienti attuali.

Published on 
Categories

    Creare la tua strategia di social media marketing per il 2021

    Published on 

    Come redigere una proposta per social media

    Come accennato in precedenza, la proposta deve dimostrare la comprensione delle esigenze del cliente.

    Alcuni degli elementi principali della proposta comprendono:

    1. Analisi

    Un aspetto importante della relazione con un cliente è la gestione delle sue aspettative. È quindi necessario condurre un’analisi che individui i problemi del cliente. Durante la fase di consultazione con il cliente, dovresti essere in grado di comprendere le sue esigenze connesse ai social media e capire in che modo puoi aiutarlo.

    Nel nostro modello di proposta per social media, suddividiamo questa fase in diverse parti: una panoramica delle esigenze del cliente e del lavoro da te pianificato, gli obiettivi social media che intendi conseguire, e una panoramica delle tempistiche del progetto. A seconda del progetto, potrebbe essere necessario modificare il layout o ampliare i dettagli in alcune di queste sezioni; tuttavia questo è un ottimo sistema per analizzare i punti principali di un progetto potenzialmente complesso.

    Spesso i clienti riconoscono di aver bisogno di aiuto nella gestione dei social media, ma non sono in grado di descriverne le motivazioni né i loro obiettivi per l’utilizzo di tali media. Ad esempio, se il cliente intende utilizzare i social media per aumentare le vendite, questa sezione della proposta dovrebbe includere i dati quantitativi correnti delle vendite e un’analisi dei motivi per i quali la strategia attuale non funziona.

    2. Ambito del lavoro

    Questa sezione corrisponde esattamente alla sezione Ambito del lavoro del tuo contratto. Praticamente, tutto il contenuto di questa parte del modello è ciò che farai per il cliente. Questa è la parte più importante della proposta e può essere suddivisa in sezioni più piccole.

    Per le proposte per social media, il lavoro può spesso comprendere uno degli elementi riportati di seguito:

    • Programmazione dei post: quali network intendi monitorare e con quale frequenza pubblicherai dei post? Qualora sia necessario un processo di approvazione dei post, accertati di descrivere a grandi linee come sarà.
    • Creazione e cura dei contenuti: ciò può comprendere la creazione di un calendario editoriale dei social media, scattare foto e tenersi aggiornati sulle novità del settore.
    • Monitoraggio delle parole chiave del brand: accertati di annotare la parola o parole chiave che monitorerai.
    • Analisi e reporting: con quale frequenza redigerai report sulle analisi e cosa monitorerai?
    • Dettagli della gestione dei social media: quando sarai disponibile per dedicarti ai social media? Quanto tempo dedicherai al cliente?

    Andy Bishop, Presidente dell’agenzia di marketing Thin Pig Media consiglia di specificare il numero di ore di lavoro riservate a un cliente e aggiunge: “I social media sono molto mutevoli e naturalmente operano 24 ore su 24, 7 giorni su 7. È quindi importante stabilire aspettative chiare per evitare problemi in futuro e fare anche in modo che il cliente sappia cosa otterrà”.

    Il nostro prodotto può semplificare la vita ai social media manager. Infatti offriamo non solo un semplice monitoraggio delle parole chiave, ma anche report pronti da presentare ed esportabili con un semplice clic.

    3. Traguardi e scadenze dei progetti

    Spesso collegata all’Ambito del lavoro, questa sezione deve definire in maniera chiara come misuri il successo di un progetto.

    Se il cliente desidera dai social media una maggiore esposizione del brand, dovrai probabilmente riconoscere che impression e repost rientrano nelle tue metriche. Tenendo presenti cifre e tasso di crescita attuali del cliente, riuscirai a inserire obiettivi numerici ragionevoli nella proposta.

    Published on 
    Categories

      Le più importanti tendenze dei social media da conoscere per il 2021

      Published on 

      4. Prova del lavoro

      Perché dovresti essere proprio tu a lavorare con questo cliente e non uno dei tuoi concorrenti? Cos’è che ti consente di distinguerti dagli ai? È molto probabile che il cliente riceva più proposte per lo stesso progetto.

      E questa è l’occasione giusta per dimostrare in che modo la tua esperienza è adeguata alle sue esigenze. Puoi dimostrarlo sotto forma di testimonial di clienti o esempi di come hai gestito con successo clienti con obiettivi simili.

      Tessa Greenleaf, Matching Specialist presso CloudPeeps ne conviene. “Quando condividi esempi di clienti che hai gestito, è importante riportare in maniera dettagliata cosa hai ottenuto per tali clienti, oe ai tuoi obiettivi quando è iniziata la tua collaborazione con loro. È questo che dice al cliente perché dovrebbe assegnarti l’incarico”.

      Tessa Greenleaf ha utilizzato la crescita dei follower come esempio di obiettivo. Inoe, per dimostrare in che modo hai contribuito alla crescita di un cliente, suggerisce di “condividere esattamente il numero di follower presenti sull’account quando hai iniziato a lavorare, indicare il numero di quelli che sei riuscito ad aggiungere a tale account e il ruolo da te svolto in quell’aumento”.

      5. Termini del contratto

      Questa è la parte essenziale del modello di proposta. In questa sezione è necessario comunicare in maniera chiara come lavori e quali sono i termini del contratto.

      Tale sezione può includere voci importanti quali:

      • Tariffe: a progetto, oraria o anticipo
      • Modalità di fatturazione: come esegui la fatturazione, quali sono i tuoi termini di pagamento o eventuali richieste di acconto
      • Modalità di lavoro: da remoto, nell’ufficio del cliente e quando sei disponibile per rispondere alle domande
      • Cessazione: come interrompere il progetto se una delle parti decide che non fa al suo caso

      In caso di cessazione, Joyce Davis, Branding & Marketing Designer presso Square One Creative consiglia di prevedere una penale e il pagamento delle spese sostenute e aggiunge: “Questo aspetto è importante per evitare sorprese. Il cliente sa a priori che se il progetto non corrisponde a quello presentato, o diventa troppo complicato, avrai la possibilità di interrompere la collaborazione”.

      La cessazione è valida anche per il cliente. Quest’ultimo infatti potrà porre fine al progetto se ritiene che non stia dando risultati purché sappia di essere tenuto a pagare una penale.

      6. Fasi successive per il Cliente

      Cosa accade dopo la proposta per social media? Per evitare una situazione di stallo e un continuo scambio di comunicazioni fra te e il cliente, annota cosa accade dopo l’invio della proposta. Effettuerai un followup dopo un certo numero di giorni? Il cliente ha possibilità di chiedere revisioni della proposta?

      Se da un lato questi sono i componenti principali di una proposta per social media, dall’ao vi sono innumerevoli ai modi per redigerla. Alcune agenzie preferiscono includere una data di scadenza nelle loro proposte unitamente a un avviso sul diritto d’autore.

      La durata della proposta può variare a seconda del cliente con il quale lavori. Una proposta per una piccola azienda sarà considerevolmente diversa da quella per un’azienda con fatturato da milioni di dollari.

      Modello Proposta per social media

      Ora che sai come gestire gli elementi di base di una proposta per social media, puoi crearne una per la tua organizzazione o iniziare utilizzando il nostro modello di proposta per social media personalizzabile. Fai clic su “File”, quindi su “Crea una copia” per modificare la tua versione!

      Creazione e consegna della Proposta

      Per molti professionisti del marketing su social media, una consegna digitale della proposta è più che sufficiente. Per ai potrebbe essere necessario consegnare personalmente la proposta. Analogamente a quanto accade durante la stesura e la strutturazione di un curriculum vitae, fa in modo che la tua proposta sia semplice da leggere per il cliente.

      Tenendo presenti tutti questi aspetti, dovresti essere in grado di creare il tuo modello di proposta per social media. Disporre di un modello ti renderà più semplice ideare nuove proposte, consentendoti di concentrare l’attenzione sulla descrizione dei dettagli.

      Avere una proposta ben redatta va benissimo, ma non garantisce il successo. Se sei un’agenzia o un consulente in cerca di aiuto per vendere o far crescere un account, rivolgiti a uno dei nostri consulenti per la crescita delle agenzie partner.

      The post Come redigere una proposta di successo per social media (modello gratuito incluso) appeared first on Sprout Social.